News Assipi monolocale: Grandi idee per piccoli spazi servono sempre. Dalle librerie divisorie alle pareti di vetro, passando per maxi specchi e letti contenitori, ecco un piccolo decalogo per non sbagliare ad arredare casa.
Mini open space, monolocali, mini attici, insomma, appartamenti di piccolo taglio che partono dai 30 metri quadrati e non superano i 50. A volte le soluzioni tipiche utilizzate per case più grandi fanno fatica a rientrare in queste metrature, portando spesso a soluzioni soppalcate improvvisate e un sovraffollamento di mobili e contenitori che difficilmente si riescono a collocare all’interno di spazi così piccoli.

Pareti divisorie trasparenti: Una delle opzioni da considerare sempre, e di cui abbiamo già parlato nell’articolo che parte delle librerie divisorie, sono le pareti divisorie. Tanto più la luce naturale è in grado di penetrare all’interno del vostro ambiente, quanto più la percezione dello spazio e del comfort interno sarà superiore. Per questo, in appartamenti costituiti da un unico locale, nessuno vieta di dividere lo spazio con pareti di vetro, per separare le zone senza limitare la luminosità e la dimensione dell’ambiente.

Cassettoni e mobili contenitori multifunzione: Che siano sedute o letti contenitori, più cassetti si hanno più è facile mantenere l’ordine domestico. Infatti, al contrario di quanto si possa pensare, è molto più difficile mantenere ordinato un monolocale rispetto ad un immobile con più stanze. In questi casi, dunque, è bene studiare sin dal principio soluzioni multifunzione che combinino le necessità di archiviazione con le funzioni prettamente operative, dalla cucina alla sala lettura, alla camera da letto e al bagno.

Lavorare in altezza: la soluzione a soppalco: E’ chiaro che questa soluzione la si può avere solo se i soffitti sono abbastanza alti. Per esempio, in città sono varie le opzioni che considerano edifici di stampo neoclassico dai quali i nuovi proprietari hanno ricavato molteplici appartamenti tramite frazionamento della proprietà. In questi casi, i soffitti possono arrivare fino a quattro metri d’altezza. Dunque, l’idea di soppalcare o create armadi a pareti più alti può essere la giusta strategia per ricavare più

Illuminazione: più ce n’è, meglio è: La luce è uno degli elementi più importanti per arredare e arricchire casa. Più luci puntiformi aiutano a separare casa tramite la variazione luminosa che si può ottenere, o ancor di più movimenta lo spazio con giochi di chiaro e scuro che danno maggior profondità al vostro monolocale. Inoltre, il consiglio è di lavorare con luci diverse nello stesso spazio, che si possono accendere una alla volta, oppure tutte assieme per creare suggestioni sempre diverse. Dunque giocate con apparecchi a sospensione, appliques, lampade da tavolo e piantane.

Giocare con gli specchi è sempre una buona idea: Le superfici riflettenti compiono magie. Creano spazi che non ci sono, raddoppiano la percezione del vostro monolocale e creano effetti di luce e ombra incredibili. Soprattutto se oversize, gli specchi possono aiutarvi a nascondere parte delle armadiature, specialmente in soggiorno così come in bagno. Avete mai pensato di nascondere lavatrice e asciugatrice dietro la specchiera del vostro bagno? Da provare!

Immobiliare: cinque regole d’oro per arredare un monolocale